i-Nuovinizi-in-ritardo-per-arrivare-qui-800px
Ispirazioni

In ritardo per arrivare qui

A volte ho paura di essere in ritardo. Non é una paura specifica, é piú una sensazione che riguarda uno stato esistenziale. Essere in ritardo..ma per arrivare dove?

Se chiudo gli occhi la risposta più sensata che arriva é: per arrivare qui.

Moltissime volte passiamo giornate intere a rincorrere qualcosa, giornate che poi diventano settimane, e mesi, e anni.. Passiamo il tempo a rincorrere qualcosa e ci sentiamo in ritardo senza accorgerci che ciò che stiamo correndo per arrivare “qui”.

Basterebbe fermarci in quei momenti e invece siccome ci sentiamo in ritardo continuiamo a correre; perché ci hanno insegnato così, che se sei in ritardo corri. Oggi ho passato la giornata sentendomi in questo stato del “rincorrere”.

Mi trovo spesso a voler fare troppe cose ed ora che c’è una creaturina di 2 mesi nella mia vita il tempo sembra a volte scivolare via. E più scivola e più corro e rincorro..vorrei una casa più in ordine, prendermi più cura di me, fare più yoga, cucinare meglio, scrivere di più..ecco, più o meno sono queste le mie rincorse di questo momento.

E poi guardo lui, questo essere arrivato da così poco nella mia vita e che già amo immensamente; lo guardo e mi accorgo quanto sia inutile tutto quello che rincorro di fronte all’amore che sgorga ogni volta che i miei occhi si posano su di lui.

Chissenefrega se la casa é un casino, se il cesto dei vestiti da lavare straborda, se passo giornate intere senza pettinarmi i capelli e senza aprire il computer. Credo sia questa una delle grandi lezioni che questa nuova vita sia venuta a darmi: smettere di rincorrere le aspettative del “dovrei” e arrivare finalmente qui.